CHI SIAMO

L’Associazione Culturale LUOGOCOMUNE viene costituita nel novembre del 2015 per partecipare a un progetto artistico riservato agli under 35 promosso dalla Regione Siciliana. Dopo essersi aggiudicata il bando, l’Associazione avvia collaborazioni con associazioni ed enti del territorio. L’Associazione è formata da giovani lavoratori dello Spettacolo e ha tra le proprie finalità statutarie la produzione, la promozione e la circuitazione di prodotti artistici, con particolare attenzione alla creatività emergente. Negli ultimi anni ha collaborato con associazioni, enti e fondazioni per la realizzazione di Spettacoli dal vivo. Nel 2019 ha realizzato uno spettacolo di teatro musicale ed è stata partner di una rete di associazioni che ha goduto di contributi pubblici per la valorizzazione del territorio attraverso i linguaggi musicali e teatrali. Sempre nel 2019 l’Associazione si aggiudica il bando “Catania premia Catania” del Teatro Stabile di Catania. Nel 2020 – a causa della Pandemia – investe le proprie energie artistiche nella diretta streaming, ottenendo una menzione per l’originalità della proposta e della modalità. Nonostante le difficoltà derivanti dalla pandemia COVID-19, l’Associazione Culturale LUOGOCOMUNE ha portato avanti la sua usuale programmazione di eventi musicali, dapprima tramite l’ausilio di strumenti multimediali e social network, garantendo così una continuità dell’offerta culturale e di spettacolo in streaming per il pubblico, e successivamente dal vivo, dando priorità ai locali all’aperto e riducendo al minimo gli spettacoli al chiuso per evitare contingenze di contagio.

Nel 2021 l’Associazione ha potuto ampliare la platea dei fruitori delocalizzando una cospicua parte della propria programmazione in altri comuni, quali: Linguaglossa, Giarre, Catania, Ragusa e Acicastello. Molta attenzione è stata data alle relazioni professionali con altri organismi locali, nazionali ed europei. Ha inoltre dato più spazio espressivo ad artisti nazionali attraverso i collegamenti a distanza in videoconferenza e si sono promosse occasioni di incontro e di confronto fra gli artisti e il pubblico. Da un punto di vista di sostenibilità si è cercato di creare occasioni di lavoro per gli operatori dello spettacolo – fortemente colpiti dalla crisi socio-economica – con lo spirito di salvaguardare la filiera dello spettacolo dal vivo (musicisti, tecnici, amministrativi etc.) Su una programmazione preventivata nel 2021 di 34 eventi, ne sono stati realizzati 40. Dal punto di vista finanziario sono state sostenute spese di licenze e di attrezzatura per le riprese video/audio, noleggio palco e sedie, noleggi strumenti musicali, affitto service audio/luci, ospitalità artisti, affitto locali, spese di trasferta e diritti SIAE. Una sezione importante del programma realizzato è stata riservata a giovani artisti under 35. Nel 2022 l’Associazione è risultata vincitrice del bando “Palcoscenico Catania” promosso dal Comune di Catania, con cui si è realizzata una rassegna multidisciplinare a prevalenza musicale in uno dei quartieri più a rischio della città, Angeli Custodi.

L’Associazione ha inoltre all’attivo il Festival di Musica Classica “Echi in Grotta” riconosciuto dal MIC e finanziato sia nel 2021 che per il triennio 2022-2024 all’interno del Fondo Unico dello Spettacolo (art. 24). Il Festival è giunto alla seconda edizione e ha ospitato artisti di fama internazionale, tra i quali si citano i violinisti Joaquìn Palomares e Gernot Winischhofer. Ha in seno un intero segmento dedicato alla composizione contemporanea.

L’Associazione organizza anche una Stagione Concertistica che è giunta alla terza edizione. La Stagione è stata riconosciuta dal MIC sia nel 2021 che per il triennio 2022-2024 all’interno del Fondo Unico dello Spettacolo (art. 23). Nella programmazione l’Associazione riserva molto spazio alla promozione di giovani compositori ed esecutori e favorisce la circuitazione degli artisti europei, facendo forza su una consolidata rete di associazioni ed enti che operano in paesi del territorio europeo ed extra-europeo. Un segmento importante della Stagione – #pocketconcert – è interamente dedicato ai giovani, i quali, coordinati da professionisti di comprovata esperienza, imparano attivamente a organizzare un evento culturale, occupandosi di tutte le fasi esecutive, dalla direzione artistica alla comunicazione.

Un altro segmento importante all’interno delle attività promosse dall’Associazione è dedicato alla Rassegna letteral-musicale Conversazione d’autore, la quale si prefigge di mettere in relazione la parola al suono, promuovendo opere prime e inedite di giovani scrittori e giovani compositori, che mettono al centro della loro ricerca artistica il connubio tra parola e musica. All’interno della rassegna, giunta alla quarta edizione, si sono esibiti artisti quali, a titolo esemplificativo, Alessio Cappello, il Quartetto AreaSud, e il compositore Giovanni Ferrauto etc.

L’Associazione dedica parte delle proprie risorse alla produzione musicale, sostenendo progetti innovativi e improntati alla multidisciplinarità, si citano a titolo esemplificativo: Ildelgarda – La visione della carne (liberamente ispirato alla vita e alle opere della filosofa Ildegarda di Bingen), Melos di e con Gaspare Balsamo e Maree (spettacolo erotico per voce, elettronica e quintetto cameristico).

Molti sono i laboratori e le Masterclass organizzate nel corso del tempo dall’Associazione. Le masterclass più rilevanti promosse nell’ultimo biennio hanno visto il coinvolgimento di Joaquìn Palomares, Sergey Girshenko, Augusto Vismara etc.